Category Archives: General

Presentazione Partoriremo con Piacere e workshop a Terraprena!!

   

guarda la locandina

 

Ci vediamo presso l’associazione Terraprena a Materdei (vico neve 40) per un nuovo incontro Napoletano con il libricino che cerca di stimolare la mente e il corpo a riportare l’attenzione su un organo del corpo femminile che continua ad essere nascosto e trascurato nella cultura, nella vita quotidiana e nell’educazione attuale. Partendo da interessantissimi studi medici sulla sessualità femminile e il parto orgasmico l’autrice evidenzia la funzione sessuale dell’utero troppo spesso dimenticata a favore della funzione riproduttiva e come queste due funzioni siano interconnesse. Nella seconda parte invece si ricorre alle fonti antropologiche, al mito e all’arte antica per svelare alcune radici profonde del percorso di repressione culturale e corporale della donna.

Partoriremo con piacere di Casilda Rodrigañez Bustos

Dal pionieristico e rivoluzionario lavoro di Wilhelm Reich nel secolo passato sono state realizzate ricerche molto importanti sulla nostra sessualità e sul parto che hanno avuto scarso riconoscimento e diffusione. Alcune delle più significative sono riassunte in questo piccolo libro dal grande potenziale. Nell’atrofia dell’utero si trova il centro organico dell’attuale stagnazione della libido femminile, il che si relaziona direttamente con il parto, la violenza nella nascita e il successivo sviluppo dell’educazione e della socializzazione nel corazzamento psicosomatico. Fortunatamente nell’utero si trova anche il punto di svolta, la chiave per risvegliare l’energia sessuale, per riconnettersi con un organo invisibile e misconosciuto che può essere il nostro alleato fondamentale e non un nemico come la nostra cultura ci insegna. Sessuologia, fisiologia, psicologia, archeologia e antropologia si uniscono per restituirci un messaggio le cui conseguenze sono di una portata e una profondità difficile da immaginare.

Laboratorio di attenzione e riconnessione con l’utero a cura di Rubina (da 8 a 88 anni)

Partiamo alla ricerca di questo organo fondamentale e invisibile cercando insieme di muoverlo, stimolarlo, sentirlo, immaginarlo e disegnarlo!

“Dobbiamo riconquistare i nostri corpi, riapprendere a cullare il nostro utero e a connettere le sue innervazioni volontarie con le involontarie, sentire la sua pulsazione e accompagnarla ritmicamente con tutto il nostro corpo.. Noi donne dobbiamo raccontarci molte cose. Da donna a donna, da donna a bambina, da madre a figlia, da ventre a ventre”  Casilda Rodrigañez Bustos

Presentazione di Partoriremo con piacere al TPA (Napoli)

Guarda la locandina della presentazione

Il 21 e 22 settembre presso il Terzo Piano Autogestito in via monteuliveto 3, Napoli, Turbinædizioni curerà la presentazione del volume di Casilda Rodrigañez Bustos.

Dal quarto di copertina dell’edizione spagnola:

“Dal pionieristico e rivoluzionario lavoro di Wilhelm Reich nel secolo passato sono state realizzate ricerche molto importanti sulla nostra sessualità e sul parto che hanno avuto scarso riconoscimento e diffusione. Alcune delle più significative sono: il lavoro dell’ostetrica inglese Grantley D. Read, l’elettrouterogramma dell’orgasmo realizzato dall’unione di William Masters e Virginia Johnson, lo studio approfondito dell’orgasmo di Maryse Choisy, l’estesa ricerca della capacità orgasmica della donna spagnola portata a termine da Ramón Serrano Vicens e la relazione fra il parto e l’orgasmo studiata da Juan Merelo-Barberá. In questo piccolo libro si fa un breve riassunto di questi e altri risultati di un settore della sessuologia scientifica del secolo scorso, presentati dal punto di vista antropologico della civilizzazione pre-patriarcale. Un compendio di informazioni che ci lascia un messaggio, le cui conseguenze, sono di una portata e una profondità difficile da immaginare. Nell’atrofia dell’utero si trova il centro organico dell’attuale stagnazione della libido femminile, il che si relaziona direttamente con il parto, la violenza nella nascita e il successivo sviluppo dell’educazione e della socializzazione nel corazzamento psicosomatico.”

Casilda Rrodrigaňez Bustos é una scrittrice e biologa spagnola. É nata a Madrid il 16 Maggio 1945. Insieme ad Ana Cachafeiro creò l’associazione antipatriarcale. É autrice di La sessualità e il funzionamento della dominazione (2008), El asalto de Hades (2010), La represion del deseo materno y la genesis del estado de sumision incosciente (2007) che si possono scaricare gratuitamente sul suo sito web, dove sono presenti anche altri suoi articoli.

Programma e info:

Giovedì 21 dalle ore 17:30
– presentazione del libro ” Partoriremo con Piacere ” dell’autrice spagnola Casilda Rodrigañez Bustos a cura di Turbinædizioni

– esposizione e narrazione delle opere dell’artista messicana RurruMipanochia che ha illustrato la copertina dell’edizione italiana.

Rurru mipanochia crea disegni in cui le antiche divinità maya ci mostrano che le culture preispaniche avevano un modo di concepire e vivere la sessualità estremamente libero. Rurru ci spiegherà un pò il mondo dei miti e delle leggende antiche e contemporanee raffigurate nei suoi lavori che definire queer è riduttivo.
info rurru.jimdo.com

Venerdì 22 ore 17:30
– Workshop di riconnessione con l’utero (da 8 a 88 anni)

Partiamo alla ricerca di questo organo fondamentale e invisibile cercando insieme di muoverlo, stimolarlo, sentirlo, immaginarlo e disegnarlo!

“Dobbiamo riconquistare i nostri corpi e riapprendere a cullare il nostro utero e a connettere le sue innervazioni volontarie con le involontarie, sentire la sua pulsazione e accompagnarla ritmicamente con tutto il nostro corpo.. Noi donne dobbiamo raccontarci molte cose. Da donna a donna, da donna a bambina, da madre a figlia, da ventre a ventre” Casilda Rodrigañez Bustos

Partoriremo con Piacere al Crack Festival

Appena nato già inizia a muovere i suoi primi passi nel mondo e inizia da Roma, la città che ogni anno ospita uno dei festival più seguiti di fumetto, arti grafiche ed editoria indipendente. Quest’anno il tema era troppo appropriato per non portare a spasso questo piccolo libro, il festival è stato dedicato alle divinità femminili e transgender, alla creazione e ad ogni “devenir perra”, alle divinità come la pachamama, adi parashakti, baba jaga e a tutte le rappresentazioni del potere femminile. Come non partecipare?!? Ogni luogo dove si lavori per il ripristino e la conoscenza dell’ energia femminile può essere terreno di scambio e crescita come è avvenuto nei fertilissimi giorni del festival.

Nonostante qualche reazione di paura (ebbene sì a volte la parola parto spaventa e prevale sulla parola piacere!) e chiarito che il tema principale del libro è la salute femminile e il recupero dell’energia sessuale, la curiosità ha prevalso. Il potenziamento del piacere e la destrutturazione della paura si sono fatte strada nei dialoghi di chi si avvicinava interessat@. Superare i tabù superando la paura come ostacolo principale al piacere e alla pace fra i sessi è stato il risultato di queste riflessioni sia femminili che maschili.

Le impressioni generali sulla ricezione del libro sono sorprendenti ed entusiasmanti: gli uomini curiosi di capire meglio la sessualità femminile sono stati una sorpresa positiva e le chiacchiere aperte e senza vergogna con donne appena conosciute sono state un segnale davvero bello e liberatorio.

Il laboratorio/workshop organizzato per muovere l’utero con esercizi pelvici e di rilassamento per favorire il contatto con il corpo, concluso con il disegno dell’utero (o delle gonadi) è stato seguitissimo e ricco di stimoli. Anche alcuni uomini hanno partecipato con interesse e i disegni prodotti sono stati un esercizio molto più profondo di quanto ci si potesse aspettare.

Primo atto!

Nasce il blog, vengono alla luce sincronicamente il cartaceo e il digitale. Iniziamo a fare i primi timidi vagiti nel web e i primi passi nel mondo, la carta inizia a respirare e il blog a prendere forma. Tra il profumo di stampa fresca e la concitazione del tam tam virtuale spero che questo libro possa sfiorare il vostro cervello e il vostro utero con la stessa sottile vibrazione di piacere stimolando entrambi come ha fatto con me.

Turbina

Partoriremo con piacere di Casilda Rodrigañez Bustos

Dal pionieristico e rivoluzionario lavoro di Wilhelm Reich nel secolo passato sono state realizzate ricerche molto importanti sulla nostra sessualità e sul parto che hanno avuto scarso riconoscimento e diffusione. Alcune delle più significative sono riassunte in questo piccolo libro dal grande potenziale. Nell’atrofia dell’utero si trova il centro organico dell’attuale stagnazione della libido femminile, il che si relaziona direttamente con il parto, la violenza nella nascita e il successivo sviluppo dell’educazione e della socializzazione nel corazzamento psicosomatico. Fortunatamente nell’utero si trova anche il punto di svolta, la chiave per risvegliare l’energia sessuale, per riconnettersi con un organo invisibile e misconosciuto che può essere il nostro alleato fondamentale e non un nemico come la nostra cultura ci insegna. Sessuologia, fisiologia, psicologia, archeologia e antropologia si uniscono per restituirci un messaggio le cui conseguenze sono di una portata e una profondità difficile da immaginare.

 

Godetevelo!!!

cover_PCP – guarda la copertina